Certificazione BRC IoP

Plastilene è certificata BRC IoP, lo standard globale specifico per la sicurezza e qualità dei materiali destinati al contatto con alimenti

Obiettivo della norma è far sì che i fornitori e i rivenditori della Grande Distribuzione Organizzata, e non solo, siano in grado di assicurare livelli elevati di qualità e la sicurezza di tipo igienico-sanitario dei prodotti alimentari proposti ai consumatori.

Image

Attraverso BRC Plastilene adotta:

British Reatail Consortium

BRC risponde ai criteri stabiliti dalla Global Food Safety Initiative del CIES – The Food Business Forum ed è ormai un requisito necessario per operare nel settore alimentare, oltre a un’opportunità per dimostrare l’impegno continuo dell’azienda nei confronti della sicurezza, della qualità e del rispetto delle norme che regolano il settore.

Da luglio 2015, inoltre, entrerà in vigore una norma che obbligherà i produttori di alimenti ad un’analisi dei fornitori (ad esempio di packaging, come Plastilene) che, se non in possesso dello standard BRC, dovranno sottoporsi a una ispezione dell’azienda-cliente.
Plastilene con la BRC è già in regola nei confronti di tutti i clienti attuali e futuri che vogliono rispettare le norme del loro settore.

Benefits gestionali

  • Sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points), analisi dei pericoli e punti critici;
  • sistema di tracciabilità, dalle materie prime, alle fasi di produzione, al prodotto finito, al cliente
  • sistema di gestione per la qualità documentato;
  • sistema di gestione reclami, incidenti, ritiri e richiami di prodotto
  • sistema di gestione della qualità del prodotto
  • controllo degli standard per gli ambienti di lavoro, per il prodotto, per il processo e per il personale;
  • adeguamento della struttura del sito produttivo;
  • pulizia periodica dei macchinari e dello stabilimento per eliminare polveri e agenti contaminanti;

Benefits produttivi

  • Una politica di gestione della sicurezza e della qualità del prodotto
  • buone pratiche di fabbricazione (GMP, Good Manufacture Practice);
  • controllo sulle materie prime
  • taratura periodica di strumenti di prova e misura
  • verifica prodotti finiti, intermedi/semilavorati;
  • validazione e monitoraggio dei fornitori;
  • controllo del trasporto, stoccaggio e spedizione;
  • standard igienici e di organizzazione per il personale;
  • cura della struttura produttiva: impianti, macchine;
  • controllo degli infestanti e del processo;

Focus sulla BRC – Scarica il PDF


top